La scuola secondaria dell’Istituto Paritario “S. Giuseppe” di Terracina (LT) propone ai giovani un modello di formazione culturale ispirato ai valori umani e cristiani del Vangelo e della tradizione cattolica. 

La scuola è un ambiente educativo dove, vivendo e lavorando insieme, si apprende il vivere civile e ci si prepara alle future responsabilità. Le persone che vi operano - insegnanti, studenti, personale amministrativo ed ausiliario - formano una comunità educativa: ad ognuno compete il dovere di collaborare; a tutti è dovuto il massimo riguardo.

Per il buon funzionamento della scuola, si  osserveranno le seguenti norme: 

  1. Alle ore 8.05 gli studenti avranno accesso alle proprie aule dove saranno attesi dall'insegnante della prima ora che inizia alle ore 8.10. – Dopo le 8.15 eventuali ritardatari, potranno essere ammessi in classe alla seconda ora con riserva di giustificazione. Dopo il quinto ritardo è richiesta la personale giustificazione dei genitori presso l’ufficio del Preside. 
  1. Le assenze saranno giustificate dall'insegnante della prima ora mediante il diario scolastico compilato da uno dei genitori. Quando le assenze superano i cinque giorni, è necessario esibire certificato medico o dichiarazione dei genitori circa i motivi dell’assenza. Detta documentazione sarà trasmessa al Preside. - I casi di assenze non giustificate entro tre giorni saranno segnalati alla segreteria della scuola, che provvederà ad acquisire d’ufficio la giustificazione dell'assenza. 
  1. Gli studenti verranno a scuola in abbigliamento consono all’ambiente e forniti di tutto il materiale occorrente per lo svolgimento dei propri compiti. In particolare avranno cura di mantenere in ordine il diario scolastico - non sono consentite consegne di materiali agli studenti durante la giornata scolastica. – Gli studenti non dovranno tenere con sé oggetti preziosi o comunque non strettamente attinenti al lavoro di classe. – Gli strumenti mobili di telecomunicazione (cellulare, tablet, smartwatch, apparecchi wi-fi e pc portatili) eventualmente in possesso degli studenti saranno spenti prima di entrare a scuola, depositati in classe per tutto il tempo delle lezioni e riconsegnati all’uscita dalla scuola. 
  1. Durante le lezioni gli studenti non potranno consumare merende o masticare gomme, far uso degli strumenti elettronici sopra indicati, né potranno allontanarsi dalla classe se non autorizzati dall'insegnante e per indifferibili necessità. - A nessun estraneo è permesso accedere alle aule scolastiche senza autorizzazione del Preside. Si eviterà, in particolare, di disturbare le lezioni in corso nelle altre classi: a tal fine, le classi in movimento all'interno dell'istituto dovranno compiere ogni spostamento con ordine ed evitando inopportuni rumori. 
  1. Il comportamento di ciascuno sarà improntato al massimo rispetto, non solo verso gli insegnanti e il personale non docente, ma anche nei riguardi degli ambienti, della suppellettile, degli strumenti di lavoro. Eventuali danni arrecati saranno addebitati ai responsabili. 
  1. Le infrazioni disciplinari saranno annotate dagli insegnanti sul giornale di classe, che sarà trasmesso all'ufficio del Preside perché siano adottati gli opportuni provvedimenti. – I ritardi frequenti e le assenze ingiustificate, saranno ritenute infrazioni disciplinari ed incideranno sul voto di condotta. 
  1. Gli studenti svolgeranno la ricreazione nelle adiacenze delle proprie aule. - Non è permesso, senza autorizzazione, spostarsi da un settore all'altro della scuola. - D'accordo con gli insegnanti, alle singole classi è consentito di svolgere la ricreazione all'aperto, nell'atrio esterno della scuola; in tal caso gli alunni non dovranno allontanarsi dall’area di visuale del proprio insegnante. 
  1. Gli studenti non potranno lasciare la scuola prima della fine delle lezioni. In casi eccezionali, e su formale richiesta dei genitori, il Preside concederà il permesso di uscita anticipata. La temporanea assenza oraria dello studente sarà annotata sul giornale di classe. 
  1. Alle ore 14.00, dopo il suono della campanella che segnerà il termine delle lezioni, gli studenti si recheranno ordinatamente all'uscita. 
  1. Nello spirito di autodisciplina che è segno di responsabilità e di senso civico, si manterrà un comportamento corretto soprattutto quando (in caso di viaggi, visite di istruzione, uscite didattiche, manifestazioni) le classi si recheranno fuori della scuola. In tali casi ci si atterrà scrupolosamente alle direttive e alle istruzioni degli insegnanti, ai quali sono affidate la cura e la tutela degli studenti.

 

Contatti